Vai direttamente ai contenuti della pagina Logo Documentaristi
[05-02-2016]
DOC/IT DÀ IL BENVENUTO AL NUOVO DISEGNO DI LEGGE SULL’AUDIOVISIVO DEL MINISTRO DARIO FRANCESCHINI
Doc/it - Associazione Documentaristi Italiani esprime apprezzamento per il DDL del Ministro Franceschini, primo passo concreto verso una legge di sistema che l’intero comparto audiovisivo aspetta da decenni. Il DDL del Governo, che andrà ad integrarsi con quello della Senatrice Di Giorgi, rappresenta una svolta per l'aumento dell'investimento pubblico nella Cultura in modo permanente, con una dotazione di almeno 400 milioni di euro all’anno e per l'inserimento, grazie anche al lavoro del Sottosegretario Giacomelli, di cinema e audiovisivo per la prima volta in un unico quadro normativo, che dà valore e forza all'intera industria italiana di settore.
Doc/it accoglie con favore l'innovativo meccanismo di autofinanziamento che dispone una riserva percentuale sulle entrate erariali, derivanti dal versamento delle imposte dell’intera filiera, per costituire il Fondo permanente a sostegno dell'audiovisivo.
Doc/it ringrazia per l'attenzione riservata alle indicazioni fornite nel corso delle consultazioni avute nell’ultimo anno. Tra queste: la necessità, in ambito di credito d’imposta, che una parte non inferiore al 30% dei diritti resti in capo al produttore indipendente, una particolare attenzione alla fase dello Sviluppo dei progetti audiovisivi ed all’export della creatività italiana, il riconoscimento di un ruolo strategico delle Regioni.
Doc/it esprime la preoccupazione che l’encomiabile sforzo innovativo espresso dal DDL Franceschini possa venire seriamente minato nei suoi effetti benefici, se gli interventi legislativi che andranno a definire e completare il quadro perderanno l'occasione di dare, prima tra tutte, una precisa e stringente definizione di Produttore Indipendente quale destinatario dei benefici di legge.
Doc/it auspica infine che i Decreti Delegati lavorino per una semplificazione burocratica ed amministrativa, come è stato finora il segno di questo governo in materia legislativa.

Per maggior info: www.cinema.beniculturali.it

Ufficio Stampa: STORYFINDERS Lionella Bianca Fiorillo +39 340 7364203 06.88972779 press.agency@storyfinders.it


indietro
[02-08-2007]
CATALOGO ITALIAN DOC SCREENINGS 2006

Anche nel 2006 Doc.it ha organizzato, dall'11 al 15 novembre, presso l'isola di San Servolo, l'Italian Doc Screenings, unico mercato internazione di documentari in Italia.

Il catalogo IDS2006 contiene 147 titoli di produzione italiana realizzati nel 2005/2006 divisi per genere. Tutti i film in catalogo sono disponibili per la consultazione presso la Casa del Documentario.

indietro
[01-08-2007]
ITALIAN DOC SCREENINGS 2005

Catalogo di Film documentari di produzione 2004-2005 presentati in occasione dell'Italian Doc Screenings Mercato internazionale organizzato dall'Associazione Doc.it in collaborazione con ICE, Istituto per il Commercio Estero e Regione Veneto.
Il catalogo contiene informazioni e schede tecniche di 210 titoli di film di produzione Italiana divisi in generi e reperibili presso la Casa del Documentario.

indietro
[01-08-2007]
L'IDEA DOCUMENTARIA
L'idea documentaria: altri sguardi dal cinema italiano.
A cura di Marco Bertozzi
con la collaborazione di Gianfranco Pannone.

Attraverso interventi di autori,critici,operatori culturali il testo esplora l'orizzonte documentario del cinema italiano, evidenziandone le potenzialità formali e i paradossi produttivi. Al di là di rassicuranti etimolgie pseudoscientifiche, l'idea documentaria costituisce oggi una delle esperienze creative più interessanti per la riflessione sulle nuove forme cinematografiche. Eppure, nonostante risulti luogo di ricerca e di espressione, di impegno e di testimonianza, continua a brillare quale magnifica assenza dai circuiti distributivi e dall'immaginario dello spettatore. Dopo il "cinecidio" degli anni '80, mentre la grancassa di "realtà televisive" completava la riduzione antropologica del cittadino italiano. il documentario ha rischiato l'estinzione:oggi la situazione sta lentamente cambiando ma mancano ancora referenti istituzionali capaci di promuovere adeguatamente politiche culturali. Nonostante tutto una domanda si impone: l'idea documentaria sta forse diventando luogo privilegiato per una più vasta riflessione estetica sul cinema italiano?

indietro
[22-09-2005]
ANNUARIO DEI DOCUMENTARISTI ITALIANI 2004-2005
L'associazione Doc/It è lieta di annunciare che è pronto il primo annuario del documentario italiano. Un duplice volume dedicato ai principali professionisti, (80 autori e 47 società) che operano in Italia e ai loro film (225 documentari). Grazie a questa iniziativa è ora possibile recuperare informazioni dettagliate su chi produce documentari in Italia rendendo accessibili i contatti con le società di produzione e distribuzione, favorendo la conoscenza reciproca fra chi opera nel settore e dando maggior visibilità a tutti gli autori e registi che lavorano nel modo più indipendente. L'annuario Volume 1 e 2 è stato presentato ufficialmente durante l'assemblea nazionale degli iscritti che ha avuto luogo il 29 maggio 2005 e verrà ampiamente diffuso in Italia (ogni socio Doc/it ne riceverà una copia in omaggio) e all'estero in occasione dei principali festival e mercati del settore (Cannes, Sunny Side of Doc, Venezia).

Tutti gli associati hanno diritto ad una copia omaggio.
Per tutti coloro che non l'avessero ancora ricevuta e sono regolarmente iscritti possono inviare una mail all'indirizzo segreteria@documentaristi.it mettendo come oggetto "richiesta annuario"

indietro
[1/5 for 5 found]