Vai direttamente ai contenuti della pagina Logo Documentaristi
 
[09-10-2006]
Codice Privacy
Il Decreto legislativo 30 giugno 2003, n. 196 ha raccolto le norme (alcune di nuova emanazione, altre già presenti in precedenti testi normativi) che disciplinano il trattamento dei dati personali. In esso sono specificati gli obblighi dei soggetti che trattano informazioni relative a persone fisiche o giuridiche, enti o associazioni. Questa disciplina è di rilevante importanza anche nel settore della creazione letteraria o artistica in tutti i casi in cui siano raccolti, elaborati o diffusi dati personali (informazioni relative a persone o avvenimenti, immagini di persone etc.).
Codice Privacy

[09-10-2006]
Uso dei dati personali per scopi artistici o letterari
In questa sezione potrai trovare le norme che, all’interno del Codice privacy, espressamente disciplinano il trattamento di dati personali in occasione della realizzazione di un’opera dell’ingegno o artistica (come ad esempio un documentario, un cortometraggio etc.)
Uso dei dati personali per scopi artistici o letterari

[09-10-2006]
Riproduzione dell'Immagine di persone
Quando si tratta di riprodurre (mediante una fotografia, un fotogramma o una sequenza di immagini in movimento) l’immagine di una persona, si deve tenere conto anche di alcune norme specifiche presenti nella legge 633/41.
Riproduzione dell'Immagine di persone

[09-10-2006]
L'uso di immagini di minori
L’uso delle immagini di minori un video è sempre – o dovrebbe essere sempre - fonte di molte preoccupazioni. I limiti e le modalità per il corretto uso delle immagini di minori sono dettate da alcune norme specifiche che risiedono in fonti diverse (codice di procedura penale, Codice deontologico dei giornalisti, Carta di Treviso), raccolte in questa sezione.
L'uso di immagini di minori

[09-10-2006]
Codice deontologico dei giornalisti
Il Codice privacy rinvia, in materia di trattamento di dati personali per scopi letterari o artistici, alle norme del “Codice deontologico dei giornalisti”. Quest’ultimo, nonostante il nome, non si applica unicamente ai giornalisti iscritti all’albo, ma più generalmente a chiunque tratti dati personali in occasione di una produzione artistica.
Codice deontologico dei giornalisti