Vai direttamente ai contenuti della pagina Logo Documentaristi
[09-06-2017]
DIG Pitch e Power to the Pitch @ DIG Festival - Venerd́ 23 Giugno, Riccione

Doc/it – Associazione Documentaristi Italiani è lieta di invitarvi a partecipare a DIG Pitch e Power to the Pitch, importanti sezioni del DIG Festival |23-24-25 giugno 2017| organizzato da DIG – Documentaristi Inchieste Giornalismi, un'associazione che sostiene i reporter affamati di verità e valorizza il lavoro dei freelance.


DIG è un network che opera in Europa collaborando con soggetti che si occupano di giornalismo di qualità: scuole, centri di ricerca, festival, fondazioni, consorzi. E’ una casa per i giornalisti che si dedicano a inchieste e reportage, offrendo loro contatti con i broadcaster europei e premi per produrre storie importanti.

 

Dig Pitch si terrà a Riccione venerdì 23 giugno 2017 alle ore 14.00 durante il DIG Festival. Durante il pomeriggio verranno presentati 8 progetti in sviluppo e verrà assegnato il premio di 20.000 euro. A seguito ci sarà la sessione Power to the Pitch dove verranno presentati dagli autori i progetti che negli anni hanno trovato finanziamenti di produzione grazie al DIG Pitch. Questi sono momenti di incontro e conoscenza dove si possono creare relazioni importanti per commercializzare i prodotti di inchiesta giornalistica. Infatti grazie al lavoro di DIG in due anni 7 progetti sono diventate produzioni nazionali e internazionali.

 

A questo link potete trovare i membri della giuria di quest’anno: http://www.dig-awards.org/awards/jury/ 

E qui il programma delle 3 giornate: http://www.dig-awards.org/it/festival/

 

Di seguito il programma dettagliato con i progetti che saranno presentati nel pomeriggio di venerdì 23 giugno. Tutti gli appuntamenti sono a ingresso gratuito. www.dig-awards.org

 
 

******

 

14.00 | Palazzo del Turismo | Hacking Room

DIG PITCH: PROGETTI D’INCHIESTA A CONFRONTO

presentazione dei finalisti del concorso “DIG Pitch”; conduce Alina Featherstone

 

Attraverso la categoria di concorso DIG Pitch, i DIG Awards assegnano un importante premio di produzione di 20.000 euro a progetti di inchiesta e reportage video, in fase di sviluppo o pre-produzione, che affrontino temi di particolare rilevanza sociale, economica e politica per i Paesi europei. Gli autori degli otto progetti finalisti si sfidano a Riccione con l’innovativo format del pitch: una decina di minuti a testa per illustrare in inglese le loro proposte davanti a una platea composta anche da importanti addetti ai lavori (produttori, distributori televisivi, buyer, commissioning editor). A valutare i progetti è la giuria internazionale dei DIG Awards.

 

I progetti selezionati nella categoria DIG Pitch sono:

• Apocalypse Donbass, di Matteo Gagliardi, Giorgio Bianchi (Italia). Un viaggio nel cuore della prima guerra europea del ventunesimo secolo, alla scoperta di un conflitto dimenticato dai grandi media.

• Blue Lips, di Gabriele Veronesi, Luca Bedini (Italia). Otto omicidi, l’ombra di un serial killer, una storia dimenticata che sembra svanire nelle nebbie di una ricca provincia italiana.

• Benin City: A Trafficked City, di Giampaolo Musumeci, Gianni Rosini (Italia). Il caso di una città nigeriana la cui economia è interamente condizionata da un’attività criminale: lo sfruttamento della prostituzione tra Africa e Italia.

• Fridah’s Journey, di Manolo Luppichini, Catherine Riva, Serena Tinari, Sandra Bartlett, Ivan Giordano, Laura Romano (Svizzera). Perché l’uso di un farmaco dannoso per la salute è promosso in tutto il mondo? Un team investigativo smaschera menzogne e verità di comodo.

• Hunting the General, di Vincenzo Rosa, Saul Caia, Rosario Sardella, Lorenzo Tondo (Italia). Il trafficante di esseri umani più ricercato dalla polizia è ancora in libertà: al suo posto è stato arrestato un uomo innocente.

• Inside Lehman Brothers, di Jennifer Deschamps, Sylvain Pak, Vikas Bajaj (Francia). Nel 2008 Lehman Brothers falliva, lasciando un debito colossale: 631 miliardi di dollari. A dieci anni di distanza, c’è ancora chi combatte per rivelare informazioni che apriranno gli occhi al mondo.

• Inside the Agreement, di Alessandro di Nunzio, Diego Gandolfo, Adeline Bailleul, Tarek Bouraque (Italia-Francia). Un’inchiesta sui nuovi schiavi dell’agricoltura, creati da un accordo commerciale tra Unione europea e Marocco.

• Unknown, di Jacopo Loiodice, Silvia Boccardi, Giuseppe Francaviglia, Giorgio Viscardini (Italia). Mentre i migranti continuano a morire nel Mediterraneo, c’è chi cerca di attribuire un’identità a corpi senza nome. presentazione dei finalisti del concorso “DIG Pitch”.

 
a seguire

POWER TO THE PITCH quando i progetti diventano produzioni televisive

 

Le testimonianze di Teresa Paoli, Francesca Sironi, Alessandro De Rita, Giuseppe Borello, Andrea Sceresini, partecipanti al pitch delle edizioni passate che hanno visto prodotti i loro lavori, metteranno a disposizione della platea la loro esperienza in modo da far emergere i limiti e le difficoltà delle produzioni giornalistiche televisive e documentarie in Italia. Insieme a loro ci sarà Marcello Mustilli, avvocato esperto del tema, con il quale sarà possibile entrare nello specifico del problema, affrontandolo attraverso lo svisceramento delle tre dimensioni principali:

 
- responsabilità editoriali
- querele temerarie
- doveri del servizio pubblico

 





indietro